The Skip House a Londra, un cassonetto da muratore trasformato in cabin abitabile

0

Che vivere a Londra costasse moltissimo lo sapevamo già e quanto sia elevato il prezzo della vita nella capitale inglese è ormai risaputo. Harrison Marshall un uomo di 28 anni residente a Londra, si è inventato un alloggio alternativo per combattere il costo della vita nella capitale.

Ha infatti realizzato un carinissimo cabin di legno partendo da un tipico cassone giallo da muratore di quelli che spesso in Uk si trovano all’interno dei cantieri pieni di immondizia o scarti di lavorazione prima di essere differenziati.

Harrison Marshall ha in programma di vivere nel cassone di Bermondsey, a sud-est di Londra, per un anno come progetto che mira a fare una “dichiarazione” sul “pazzo” costo della vita nella capitale inglese. Una protesta per portare alla luce anche grazie alla risonanza mondiale dei social media l’incredibile costo degli immobili nel Regno Unito ma soprattutto nella capitale dove si riesce a vivere non in condivisione soltanto se si ha un altissimo salario.

Che il mercato immobiliare in Uk fosse “on fire” non è cosa nuova infatti proprio per questo motivo moltissimi lavorati della city sono costretti a farsi ore ed ore di commuting per arrivare dal loro posto di lavoro in centro alle loro abitazioni fuori Londra.

Sembrerebbe che il costo di gestione del cabin ammonti a circa £ 50 al mese, una spesa ridicola considerato il costo degli affitti medi in zona 1 e zona 2 a Londra, dove si spende non meno di 500£ al mese spesso per vivere in un appartamento condiviso, fino a più di 1500£ al mese se si vuole vivere da soli nelle zone più centrali.

L’artista, del sud di Londra, ha spiegato che era l’unico modo per permettersi di vivere nella zona centrale vicino a dove lavora. Il signor Marshall è tornato a Londra dopo un periodo all’estero e ha detto di aver faticato a trovare una proprietà a causa della carenza di alloggi.

Se il mondo del glamping ti incuriosisce e sei interessato a realizzare una tua struttura puoi essere seguito passo passo nella sua realizzazione scrivendoci attraverso il form qui sotto e richiedendo una consulenza a pagamento. Ti affiancheremo suggerendoti quali sono i migliori fornitori e quali sono gli step da fare per semplificare tutta la burocrazia. Puoi anche consultare questa pagina per ulteriori informazioni a riguardo https://myglamping.it/consulenze/ .

Vuoi creare una struttura glamping ?

Richiedi una consulenza a pagamento per avere supporto con fornitori e burocrazia

I giornalisti gli hanno chiesto : “È possibile vivere quindi in un cassone?”

Parlando del progetto, ha detto:

“Per me vivere in questa zona, questa era l’unica opzione per me per farlo, il che è semplicemente folle.

“Quando sono tornato a Londra ho iniziato a cercare una stanza e, ovviamente, in quel lasso di tempo i prezzi erano impazziti.

“Le persone ricevevano centinaia di messaggi per una singola stanza… era al punto in cui se non eri disposto a versare il tuo deposito lo stesso giorno in cui l’hai vista, non avevi davvero alcuna possibilità.

“Ed è allora che ho ricominciato a riprendere in mano l’idea, è davvero possibile vivere in un cassone?”

La nuova casa del signor Marshall comprende un cassone da cantiere standard di 3,6 mx 1,8 m con un telaio in legno isolato e un tetto a botte. L’artista ha anche accesso ad una toilette mobile, mentre per lo più ha detto ai giornalisti che riuscirà a fare la doccia al lavoro o in palestra non potendola fare nel cassonetto a causa delle risicate dimensioni. In futuro spera di potersi collegare ad una fonte di alimentazione che gli consenta di utilizzare una stufa e un fornello per i mesi invernali quando arriverà il freddo.

Se siete amanti di questo tipo di sistemazioni particolari dovreste comprare Glamping Porn, la prima guida al mondo a recensire le migliori strutture glamping in Italia, per chi fosse interessato ad acquistarla può farlo su Amazon al link del banner qui sotto o direttamente qui : https://amzn.to/3IX18l6 .

Trovate tutti i riferimenti al progetto nel sito dello studio di progettazione che ha realizzato il cabin-cassonetto di cui il proprietario ( Harrison Marshall ) è cofounder : https://www.caukinstudio.com/skip-house-uk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *