Avviare una struttura Glamping nel 2023, la guida su come fare!

0

Aprire un glamping nel 2023 è un’opportunità di business interessante, in quanto questa tipologia di struttura ricettiva è sempre più in voga tra i turisti. Nel 2023 il turismo ha visto in generale una flessione che è stata pari al 20% al sud e circa il 30% al nord. Allo stesso tempo il turismo legato al glamping ha visto numeri sempre maggiori rispetto allo scorso anno per tutta l’estate 2023.

Per questo motivo sempre più persone sono interessate ad entrare in questo mondo. Se vuoi essere assistito da zero fino alla realizzazione di una struttura di successo puoi visitare questa pagina : https://myglamping.it/consulenze/ li troverai le modalità per metterti in contatto con noi e ricevere una consulenza sia sul lato burocratico, che sui migliori fornitori utilizzati dalle principali strutture in italia, sino al business plan che come usare l’influencer marketing per farti conoscere.

Per chi non avesse bisogno di una consulenza personalizzata ma volesse soltanto maggiori informazioni suddivise per settore, qui : https://myglamping.lemonsqueezy.com/ può trovare alcuni dei pacchetti che vendiamo agli operatori che vogliono entrare in questo business.

Ma vediamo passo per passo cosa dobbiamo sapere per avviare un glamping :

  1. Valutare la location

Il primo passo è valutare la location ideale per il tuo glamping. La posizione deve essere strategica, in un luogo panoramico e facilmente accessibile. È importante anche tenere conto delle normative locali, che possono limitare la possibilità di aprire un glamping in determinate aree. Nelle nostre consulenze sapremo darti maggiori informazioni su come mai alcune location funzionano meglio di altre, quindi come scegliere il terreno adatto.

  1. Redigere un business plan

Il business plan è un documento fondamentale per pianificare l’avvio del tuo glamping. In questo documento, dovrai descrivere il tuo progetto, la clientela target, le strategie di marketing e le previsioni di budget. Questo serve per capire in anticipo quali saranno le spese, i ricavi che ti aspetti e ti servirà se vorrai ottenere dei prestiti e dei finanziamenti dalle banche. Noi di myGlamping.it redigiamo documenti ufficiali che possono essere utilizzati come facilitanti nella richiesta di finanziamenti ad istituti di credito.

  1. Ottenere le autorizzazioni

Per aprire un glamping, è necessario ottenere le autorizzazioni necessarie da parte del Comune e della Regione. Le autorizzazioni variano a seconda della tipologia di glamping, dai servizi annessi, dalla posizione della location e dalla regione stessa. Diffida da chi ti vuol vendere manuali per aprire glamping senza che approfondisca il tema burocratico. La burocrazia è la prima cosa da sistemare nell’avvio di una struttura glamping. Quindi capire che tipologia di terreno acquistare e che persona giuridica essere per avviare una struttura glamping è fondamentale.

  1. Acquistare o affittare l’attrezzatura

L’attrezzatura necessaria per un glamping varia a seconda della tipologia di strutture che intendi offrire. Le opzioni più comuni includono tende, yurte, cupole geodetiche, case sugli alberi e case mobili. Sapere in anticipo quali sono i fornitori adatti alla tua struttura e quelli che lavorano meglio è fondamentale. Molte persone per risparmiare si affidano a fornitori cinesi senza sapere che i prodotti cinesi spesso non sono conformi alla normativa CE e rischiano in caso malaugurato eventi catastrofici di non avere la liquidazione dalle assicurazione per la responsabilità civile. A questo link noi ti offriamo una lista dei migliori fornitori per il mercato italiano suddivisi per categoria con tanto di listini prezzi.

  1. Promuovere il tuo glamping

Una volta avviato il tuo glamping, è importante promuoverlo per attirare i turisti. Puoi utilizzare diversi canali di marketing, come il sito web, i social media e le OTA (online travel agencies). Noi di myGlamping.it grazie all’esperienza nel mondo del marketing e della comunicazione di Francesco Salvaggio ( @franckreporter ) fondatore di questo portale e conosciuto content creator glamping potremo affiancarti ed insegnarti come lavorare con gli influencer, quali scegliere, con che frequenza lavorarci e le giuste modalità.


Se il business del glamping ti incuriosisce e sei interessato a realizzare una tua struttura puoi essere seguito passo dopo passo nella sua realizzazione scrivendoci attraverso il form qui sotto e richiedendo una consulenza personalizzata a pagamento. Ti affiancheremo suggerendoti quali sono i migliori fornitori e quali sono gli step da fare per semplificare tutta la burocrazia.

Potete acquistare anche i nostri pacchetti di consulenza offline a questo link : https://myglamping.lemonsqueezy.com/ oppure contattarci via email a francesco.salvaggio@gmail.com

Maggiori informazioni a riguardo qui : https://myglamping.it/consulenze/ .

Vuoi creare una struttura glamping ?

Richiedi una consulenza a pagamento per avere supporto con fornitori e burocrazia


Ecco alcuni consigli aggiuntivi per avviare un glamping di successo:

  • Sii creativo

Il glamping è un settore in continua evoluzione. Per distinguerti dalla concorrenza, è importante essere creativi e offrire qualcosa di unico. Non cercare di copiare quello che già esiste.

  • Focalizzati sulla qualità

I turisti che scelgono di soggiornare in un glamping sono alla ricerca di un’esperienza di lusso e comfort. È importante offrire strutture e servizi di alta qualità. Non risparmiare sui fornitori.

  • Sii sostenibile

I turisti sono sempre più attenti alla sostenibilità. È importante adottare misure per ridurre l’impatto ambientale del tuo glamping. Evita strutture in plastica e focalizzati su legno e vetro se possibile.

Ecco alcuni costi da considerare per avviare un glamping:

  • Acquisto o affitto del terreno
  • Costi di costruzione o acquisto delle strutture
  • Costi di ristrutturazione di strutture pre esistenti
  • Costi di installazione degli impianti
  • Costi di marketing
  • Costi di gestione

Il costo per l’avvio di una struttura glamping può variare molto a seconda della location, della tipologia di strutture e dei servizi offerti, si parte da qualche decina di migliaia di euro sino anche a centinaia di migliaia di euro per le location più grandi e uniche.

Aprire un glamping è un investimento che richiede tempo, impegno e risorse. Tuttavia, può essere un’attività super redditizia e gratificante. Le migliori strutture glamping in Italia, riescono a vendere camere anche a più di 500€ a notte con un ritorno sull’investimento minore anche all’anno di vita della struttura. Per aiuto e maggiori informazioni scrivici a francesco.salvaggio@gmail.com o contattaci da qui : https://myglamping.it/consulenze/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *